Una piccola guida di sopravvivenza e tanti spunti outfit, riferiti soprattutto al modello iconico 1460

Dr Martens mod 1460

Benvenuti o Bentornati su DVeneris, siamo stati latitanti da queste parti! Finalmente si ritorna a scrivere qui sul blog, devo confessare che mi è mancato molto. Sono sicura che qualcuno di voi sarebbe pronto ad uccidermi se io confermassi il fatto che in realtà degli articoli sono pronti (e da parecchio!), ebbene sì, è tutto vero, purtroppo è stato un mese parecchio complicato. Ma bando alle ciance, rimettiamoci all’opera. Quale potrebbe essere il tema di oggi?  Come avrete letto dal Titolo ho pensato di parlare degli anfibi più trendy di sempre: i Dr. Martens. 

Okay, non dirmi che tra voi che state leggendo, proprio tu non ne hai mai posseduto un paio! Nemmeno quando andavi alle medie o al Liceo / Superiori? Davvero??? Nah, non ci credo. Sono certa che almeno una volta dovrebbe esserti capitato di infilare il piede dentro i loro famosissimi Anfibi. Se così non fosse, dopo questa guida, non potrai far altro che andare a prendere il portafoglio per acquistarli ora. Subito!!!

Prima di passare ai miei How to, vorrei parlarvi un po’ di me. Di come le Dr. Martens siano state parte della mia adolescenza. Perché sì, se qualcosa ho fatto, se qualcosa ho visto, state certi che in quel momento indossavo loro. Il primo giorno allo Scientifico, la prima volta che ho incontrato il mio ragazzo? Certo! Ed il primo Bacio? Ai piedi Sempre loro. Dalle scuole medie agli esami di maturità, ormai più comode delle pantofole, non riuscivo a separarmene. Probabilmente Vi starete chiedendo comode come le pantofole Sonia? Sei sicura? Per caso hai dimenticato le bolle e le vesciche causate dal nuovo paio di Dr. Martens? No, quelli sono ricordi indelebili nella mia mente. Anche perché appena ne rovinavo un paio correvo a prenderne un altro paio. Le ferite che mi hanno causato queste calzature non stanno nemmeno nello pianeta rispetto a qualsiasi dolore causato da che so, un tacco stiletto o da una décolleté a punta. Cerco di guardare il bicchiere mezzo pieno, considerato che tutto questo patire, ha generato la mia esperienza, che adesso condividerò con voi: Mai più male a causa delle Dr. Martens. Sono questi consigli che mi hanno permesso di acquistare più volte questi anfibi evitando tutti i fastidi che un paio nuovo comportano quasi necessariamente.

 

Dr Martens con zip laterale

 Come saprete di certo, le Dr. Martens sono scarpe costituite da una iconica suola in gomma caratterizzata dal filo giallo vivo e da un pellame particolarmente rigido e resistente. Sono proprio queste caratteristiche che comportano la necessità di adottare degli accorgimenti a partire dal momento in cui si decide di indossarle (almeno per i primi mesi di utilizzo).  Ecco cosa fare:

 

 

  • Non comprarli stretti! Faranno un male insopportabile, e la cosa non migliorerà molto velocemente. Ti consiglio di acquistare un numero in più e di munirti di solette. Di quelle belle imbottite, che lasciano percepire a chi le indossa la stessa sensazione prodotta dal camminare un tappeto di lattice. Super soffice.  Io prendo sempre quelle del Dr Scholl. 
  • Comprare un numero in più è un’idea fantastica e che torna utile passando al secondo consiglio: indossa le Dr. Martens con dei calzettoni grossi. Di quelli belli spessi e super comfortable. Questo impedirà il diretto contatto tra la parte posteriore degli anfibi (quella rinforzata per intenderci) ed i tendini e soprattutto i talloni. Vi eviterete tagli e vesciche. Questo è un consiglio da non tralasciare mai. Almeno finché le scarpe non saranno diventate comode. 
  • Applicate all’interno di ciascuna calzatura un cuscinetto in gel, sulla fascia rinforzata che costituisce la parte posteriore di questi anfibi.  Questo accorgimento ridurrà maggiormente la possibilità che la vostra cute si lesioni a causa delle Docs. 
  • Se proprio non le sopporti, scegli un modello che preveda un pellame più morbido rispetto al modello standard. Oppure dai un’occhiata al  modello Serena, che è rivestito internamente in caldo e morbido sherpa. Superlative in inverno.

 Il mio modello preferito? ovviamente il 1460in nero! Un vero classico. Quest’anno le Dr. Martens più modaiole sono sicuramente le “ Jadon Vintage” ma io resto fedele alle iconiche ed insuperabili 1460. Anche se le  “Bex Smooth” mi fanno un’occhiolino irreisistibile. Amo ancora le Brogue che posso farci!!

( piccola nota per chi non è pratico con la terminologia, le Brogue sono quelle che noi comunemente chiamiamo stringate basse).

 Detto questo presto le Dr. Martens diventeranno le vostre fedeli alleate, inizierete a sviluppare, probabilmente, una assuefazione da Anfibi, una dipendenza incurabile. Già vi vedo convinti nel dichiarare che siano più comode delle babbucce mentre gironzolate per casa lasciando i lacci non ben stretti ma penzoloni ai lati dei fori. Sarai in buona compagnia… io lo faccio da sempre (anche in questo momento!).

Come si indossano gli Anfibi della Dr. Martens? Semplicemente con tuttoo!!

Non serve necessariamente un military look, trovo che le Doc’s siano adorabili anche con i mini dress super romantici o con dei 5 tasche in pelle.  vediamo insieme qualche esempio??

Io li adoro praticamente in tutti gli outfit, dallo stile college, a quello romantico, per passare a un abbinamento più millennials mom jeans e cappotto lungo.  

Non è adorabile Kaia Gerber ( top model e figlia della indimenticabile Cindy Crawford ) con le Dr. Martens? Capita spesso di scovare suoi outfit in cui li indossa. 

Cosa ne pensate? State già frugando tra i vostri armadi alla ricerca del vostro paio di Dr. Martens abbandonato in qualche anfratto della vostra scarpiera o siete corsi ad acquistarne un paio nuovi? 

Io ed il mio 4 ° paio di Dr. Martens vi salutiamo, a presto sempre qui su DVeneris!