Benvenuti o Bentornati, È passato qualche giorno ma DVeneris.com decide comunque di fare la pagella al vetriolo riassuntiva dei look presenti al Red Carpet più In di sempre, la Kermesse Hollywoodiana, infatti, raccoglie il meglio ed il peggio del mondo fashion

Promessa : essere schietta.

Prima regola: Mai più nero. 

Quest’anno, maggiormente rispetto ai precedenti, si è assistito alla scomparsa del Nero tra gli Abiti delle Ladies presenti. 

Le uniche che non si sono piegate al trend del Wear Black No More, sono state la Sinuosissima Ashley Graham e la No More Stravaganza, Lady Gaga ( Vincitrice dell’ Oscar 2019 per la Migliore Canzone con Shallow). Nonostante il commuovente e apprezzatissimo discorso, durante la consegna della statuetta più ambita del Cinema, Gaga non convince nel suo un po’ triste Alexander McQueen, mentre la prima in Zac Posen, con il suo look decisamente sensuale ma minimal conquista una promozione nonostante si sia mantenuta su una eccessivamente safe Area.

Voto 4 per Gaga, 7 per Ashley Graham.

It’s A Pink World.

Vedere tutto in rosa non è solo il sintomo da visione distorta per assunzione di troppi zuccheri. 

Le dame che hanno presenziato il Red Carpet al Dolby Theatre di Los Angeles, scelgono il rosa, dalla variante Schiapparelli passando per Bubble Gum, e poi alle tinte più tenui. Risultato raggiante per alcune, decisamente deludenti per altre.

Linda Cardellini  Voto : 2      Hellen Mirrel Voto :9 

Una Eterea  di rosa confetto e tulle vestita Kacey Musgraves , ci ricorda che nel 2019 possiamo ancora essere romantiche da non sembrare enti matelici. Meravigliosa l’intuizione firmata Gianbattista Valli, ma nella pratica si più fare di più, anzi di meno: probabilmente non è l’idea di fondo ad essere errata, ma il suo essere così too much tripudio di tulle e volant. In compenso lei è meravigliosa, e forse solo lei ed Elle Fanning (con un po’ più di ironia) avrebbero potuto indossarlo. Vista la penuria di celebrities promosse concediamo un 5 che diventa 6 che sa molto di Try Again

Kacey Musgraves Voto: 6

Semplicemente bellissima in Lavanda, la Khaleesi Emilia Clarke, illumina laserata indossando un Balmain. Il suo sorriso smagliante strappa un 9.

Emilia Clarke Voto:9.

Entrambe in Fuxia, ed entrambe conosciute anche per le performances in American Horror Story, Angela Basset si presenta in Reem Acra, mentre Sarah Paulson in Brandon Maxwell. Stesso destino anche nel voto? Trovo il look di Sara Paulson leggermente peggiore,e dunque…

Sarah Paulson Voto 4.      Angela Basset Voto: 5.

Che dire di Gemma Chan in Valentino? 

Gemma Chan in Valentino

Menzione Speciale per la coppia Lisa Bonet, che per altro risulta poco valorizzata sia dalla scelta d’abito che del Makeup che la rende eccessivamente emanciata, e  Jason Momoa. Per lui poche parole. Lascio parlare le immagini.

Entrambi in Fendi ( creazione di Karl Lagerfield per lei, Silvia Venturini per lui) vincono con distacco il premio Whaaaatt 2019. La loro immagine resterà negli annali come Worst Look Ever e probabilmente il loro primato permarrà nel tempo. Voto 2 e2.  No, la somma sarebbe 4.  2×2. Più appropriato.

 

Lisa Bonet e Jason Momoa Voto:2

Piccola postilla, se mai mi venisse in mente di coordinare il mio Outfit a quello del mio compagno, questo costituisce decisamente il How Not To. Nonostante la sproporzione fisica tra i due, restano una bella coppia affiatata. Ma adesso Passiamo oltre.

Il Trio di Comiche

Tra Loro solo  Tina Fey, in un bellissimo abito Blu spicca e rientra tra i migliori Outfit di questi Oscar 2019.

Per le altre riserviamo solo un: Ma perché? Due bellissime donne nascoste in abiti che non sono esattamente il massimo in questa occasione. Amy Poehler avrebbe potuto rinunciare alla camicia spagnoleggiante e Maya Rudolph avrebbe, forse, potuto mostrare un cm di pelle in più sotto quella coltre di stoffa rosa pesca.

Maya Rudolph, Voto:5. Tina Fey, Voto: 9 Amy Poehler, Voto:5
HOLLYWOOD, CALIFORNIA – FEBRUARY 24: (L-R) Maya Rudolph, Tina Fey, and Amy Poehler speak onstage during the 91st Annual Academy Awards at Dolby Theatre on February 24, 2019 in Hollywood, California. (Photo by Kevin Winter/Getty Images)

Al trio si aggiunge Melissa McCharty, una o forse la comica statunitense più talentuosa e versatile delle commedie degli ultimi anni, è raggiante, anche se il suo outfit non è assolutamente armocromatico. ( Cos’è l’Armocromia? Qui un link che può farti scoprire un mondo nuovo)

Melissa MacCharty  Voto: 7

Il Vorrei ,Posso, ma stavolta No.

Una bellissima Emma Stone in un LV che la spegne, non le permette di brillare con la sua pelle candida. Rimandata a Settembre la affermata attrice, quest’anno nominata come Best Supporting Role( Premio miglior attrice non protagonista) e l’anno scorso trionfante per La La Land.

Un altro caso in cui il vorrei ma non posso diventa un Vorrei, Posso ma stavolta NO è per Charlize Theron, una delle Donne più belle dei nostri tempi indossa un castissimo Dior Couture carta da zucchero e “sfoggia” un caschetto che non le dona. Adornata da perle, il risultato finale è per l’appunto Triste e Austero nonostante il colore smorzi appena. Non mi viene in mentre altro. Mi dispiace. 

L’Austerity è un tema che accomuna molte celebrietes che calcano il tappeto rosso degli Academy Awards e veniamo ad un altro punto dolente: Rachel Weizun perché ma non lo trovo. Asterity + Tragressive non me lo aspettavo. In compenso Makeup  fantastico e pelle radiosa.

Chiude la fila Amy Adams in lizza al premio, proprio come Emma Stone e Rachel Weiz, al Best Supporting Role, per Vice. Questo look è la prova che pietre brillanti, luccichii, scollature are not always a good idea. Stavolta passiamo dal troppo poco di Chalize al davvero troppo di Amy,  troppe decorazioni, troppo seno in vista, tutto troppo. Sicuramente ci ha regalato outfit migliori in passato, come dimenticarla in quel meraviglioso abito verde?

Ed il bianco, meglio evitarlo la prossima volta. 

Emma Stone Voto  5. Charlize Theron  Voto: 4.  Rachel Weiz:3 Amy Adams Voto: 3.

Le promosse senza riserva

Si dice Semplicità e Grandezza. Ecco il motto dei NeoClassici ed infatti con la semplicità non si sbaglia mai.

Regina King  Voto 8.         Costance Wu   Voto 7 e 1/2

ed ecco The Queen con la statuetta in mano. No non ci riferiamo alla vincitrice del Best Female ma sempre di Regina King, vincitrice del Best Supporting Role .

THE OSCARS® – The 91st Oscars® broadcasts live on Sunday, Feb. 24, 2019, at the Dolby Theatre® at Hollywood

Cosa ne pensate voi degli outfit sfoggiati la notte delle stelle sul red carpet del Dolby Theatre in LA?

Nella prossima puntata fashion parleremo dei più succosi look visti all’After Party di Vanity Fair, che sì, forse ha dato più soddisfazioni.